Olio di oliva, la Coratina tra le cultivar più rappresentative in Italia

Un rapporto del centro studi di Italia Olivicola ha evidenziato che tra le oltre 500 varietà di oliva italiane, una decina rappresentano oltre il 70% della produzione nazionale di olio e tra queste c’è la Coratina.
Otto italiani su dieci comprano olio extravergine d’oliva prediligendo gli oli di qualità Dop e Igp.
Secondo la ricerca, il patrimonio di qualità italiana con 42 Dop e 7 Igp rappresenta il 40% delle Dop e Igp in Europa. Seguono, ma con 29 riconoscimenti ciascuno, Grecia e Spagna. Le tre denominazioni più importanti restano la Dop Terra di Bari (5mila tonnellate prodotte ogni anno), Igp Toscano (2500 tonnellate) e la Dop Val di Mazara (circa 1200 tonnellate).
Le qualità più rappresentative sono la Coratina, l’Ogliarola e la Peranzana in Puglia, la Carolea in Calabria, la Nocellara e la Biancolilla in Sicilia, l’Itrana nel Lazio, la Frantoio e la Leccino nelle regioni centrali come Toscana, Umbria, Marche e Abruzzo, la Taggiasca in Liguria.
Grazie D’Imperio

Tags: No tags

Add a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *