Olio evo nei dolci? Perché preferirlo a quello di semi o al burro

L’olio extravergine di oliva è un perfetto sostituto del burro o dell’olio di semi nei dolci.

L’utilizzo dell’olio d’oliva nei dolci rende gli impasti ancora più soffici, avvolgenti, digeribili e consistenti, ricchi di aromi genuini e irresistibili.
Non solo: l’utilizzo dell’olio extravergine è anche una scelta più salutare. L’olio di semi o il burro contengono sostanze che in eccesso possono far male al nostro organismo. Il burro, infatti, contiene ben il 49% di grassi saturi, mentre l’olio evo solo il 15%. Si consideri altresì che l’olio extravergine d’oliva è ricco di polifenoli, importanti elementi che ci aiutano a contrastare i radicali liberi e a rallentare l’invecchiamento cellulare.
L’olio evo contiene anche vitamina E e K, acidi grassi monoinsaturi, omega, tutte sostanze preziose che si conservano anche dopo la cottura.
E’ fondamentale scegliere un olio di qualità delicato in modo da non andare a sovrastare i profumi e i sapori del dolce.

Come sostituire nei dolci il burro o l’olio di semi con l’olio extravergine di oliva.
Per quanto riguarda l’olio di semi (spesso utilizzato perché insapore ed incolore), è sufficiente la stessa quantità, quindi 100ml di olio di semi equivalgono a 100ml di olio evo.
Per il burro, la dose perfetta di olio di oliva prevede una quantità pari ai 2/3 di quella del burro.

Tags: No tags

Add a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *